PangYa! Golf in salsa Anime-3D

 
 

Oggi parliamo di PangYa, un simpatico gioco di Golf che unisce un buon gameplay, una grafica stile Anime-3D e la comunity tipica di un MMO, rendendolo gradevole sia ai casual player che a quelli più incalliti. Il gioco è un Free2Play con la possibilità di acquistare oggetti  tramite micropagamenti.

Il gioco, sviluppato dalla coreana Ntreev Soft, non è sicuramente nuovo nell’universo del multiplayer online essendo stato lanciato in Corea nel 2004 e successivamente distribuito da OGPlanet negli Stati Uniti come “Albatross18” nel 2005 fungendo da “server” per l’occidente. Attualmente giunto alla quinta versione, o “Season”,  e passato per vari distributori, il gioco è affidato a 4 distributori, uno per la Corea, uno per la Thailandia, uno per il Giappone ed uno globale gestito da Gamerage disponibile per tutti i giocatori non residenti negli altri tre paesi, ed in tutte le versioni mantiene univoco il suo nome.

Che cos’è PangYa?
“PangYa è un mondo diverso dal nostro, un mondo che risiede in una diversa dimensione, in un diverso tempo, un mondo di magia esiste su questa piccola isola che tanti chiamano casa…”
PangYa è il nome sia del mondo che dell’isola in cui viene ambientato il gioco, la cui moneta è il Pang, la sua storia narra di un eroe venuto dal pianeta “Ree All Itee” che ha salvato PangYa dalle forze del male. Gli abitanti del pianeta avevano ormai perso le speranze quando scorprirono una sfera mistica, la “comet”, che avrebbe potuto bloccare il male se fosse stato possibile farla arrivare al centro del vortice da cui esso assorbiva le energie vitali del pianeta; il prescelto grazie alla staffa magica nota come “Air Knight” mandò la comet in buca sopprimendo per sempre le forze del male, da allora tra gli abitanti di PangYa l’inbucare una palla mediante l’uso di mazze (il golf :p) diventò una tradizione in onore del loro salvatore.

Gameplay

Dal punto di vista del gameplay il gioco non si discosta tanto dai comuni simulatori di Golf, una barra gestisce sia la potenza che, nella parte terminale della sua discesa, la precisione del tiro e “un mirino” ci fa selezionare il punto in cui colpire la pallina. A discostare PangYa dai tradizionali giochi di Golf, oltre al multiplayer, sono varie chicche, si va dalla possibilità di selezionare un “potenziatore d’abilità” per il tiro, alla possibilità di effettuare tiri speciali, il tutto per raggiungere il nostro scopo, mettere la palla in buca nel minor numero di tiri possibili, e raccogliere il maggior numero di Pang.
Le modalità di gioco disponibili sono molteplici, come la Versus Mode dove un gruppo di 2-4player si sfida su un percorso e la vittoria viene assegnata a chi lo completa in meno “colpi” o a chi ha vinto più buche durante il percorso, o la Battle Mode dove il gioco si incentra sulle scommesse di pang da parte dei player sul completamento di una buca o sul migliore avvicinamento, o la Family Mode che permette di giocare contro altri avversari utilizzanti lo stesso stesso pc; fanno da ottimo contorno i Tornei, in cui possono partecipare fino a 30 player, dove i giocatori, i team o le gilde si sfidano per vincere un trofeo potendo procedere senza dover attendere il turno degli avversari.
In tutte le modalità, esclusa la Family, a seconda del piazzamento e degli avversari presenti guadagneremo punti Esperienza che ci permetteranno di salire di rank

Community
Lo sviluppo del gioco si concentra abbastanza sull’aspetto di community, infatti i giocatori una volta connessi sui server di gioco si troveranno in una chat room ad esso relativo, dove potranno comunicare con gli altri player attualmente non coinvolti in alcuna partita. In aggiunta, ogni partita è dotata di una chat interna che permette agli sfidanti di chiacchierare, darsi consigli o sfottichiarsi durante il percorso.
Pangya non si fa mancare un sistema di gilde che permette ai giocatori di riunirsi sotto una bandiera, la friendlist che permette di restare in contatto con i propri amici, le chat private ed un sistema di forum accessibile via browser

ShopIl gioco integra al suo interno uno shop che ci permetterà di acquistare per i nostri personaggi sia dei potenziamenti d’abilità temporanei, sia vestiti, mazze, palline speciali e vari altri oggetti d’abbigliamento che aumentano in modo permanente le nostre statistiche. Gli oggetti si dividono in acquistabili con “Pang”, la comune valuta ottenibile in game,  ed acquistabili con “Coin”, la valuta acquistabile tramite micropagamenti. Tendenzialmente gli item sono ben bilanciati in modo da non dare troppi vantaggi a chi acquista tramite “Coin”, ovviamente  resta la necessità di impiegare più tempo in gioco per poter ottenere tramite “Pang” item equivalenti

Conclusioni
Ho avuto il piacere di giocare a Pangya la prima volta nel 2005, ai tempi di Albatross18, e già allora lo ritenni un ottimo gioco che permetteva sia di esser casual e divertirsi, sia di fare il “pro” ed impegnarsi a cercar di fare tutte le sboronate possibili. Ancora oggi a distanza di 7 anni continuerei sicuramene a consigliare il gioco come allora, anche se purtroppo sui server Globali ho notato una certa mancanza di player ai livelli di ranking più bassi, rendendo difficile la vita ai nuovi player

Scheda Riassuntiva

 

About the_minimizer

Sviluppatore web 28enne, con una passione per il PC Gaming iniziata nei primi anni 90 su un Commodore PC1 ed evolutasi man mano con la tecnologia a sua disposizione, oggi player di World of Warcraft e Diablo III con qualche scappatella su simulatori automobilistici
Questo articolo è stato postato in Review, Sportivi e taggato come , , , , , , , . Salva nei preferiti il permalink.