Need For Speed: World – Un MMO sul mondo delle corse clandestine

 
 

Sono sicuramente pochi gli appassionati di gaming e simulatori automobilistici che non han mai giocato ne sentito in vita loro parlare di Need For Speed, il principale brand di videogame automobilistici della Electronic Arts nato nel 1994. Negli anni la serie si è saputa evolvere cercando il più possibile di seguire ed assecondare i desideri degli appassionati. Partita come serie di giochi basati su corse  clandestine tra auto generalmente di lusso, ha visto man mano introdurre gli inseguimenti con la polizia, per poi passare al mondo degli street racer (sull’onda del successo tra il pubblico del filone Fast and Furious), non facendosi mancare nel frammezzo dei simulatori più realistici in stile Gran Turismo (serie Shift), da due anni a questa parte Need for Speed vanta anche il suo personale MMO, noto come “Need For Speed: World”. Per questa sua nuova avventura la Electronic Arts decise di “riciclare” alcuni elementi dai precedenti titoli offline ad esempio riproponendo agli appassionati della serie le due città di Most Wanted e Carbon, collegate tra loro da nuova viabilità, insieme al ritorno della polizia con gli immancabili inseguimenti, un ampio parco auto ed  una discreta possibilità di customizzazione di quest’ultime, il tutto unito alle novità per la serie, un ambiente “community” e l’exping con livelli tipico di ogni MMO che si rispetti. “Need for Speed: World” ricade nella categoria Freemium, ossia dei Free2Play con delle opzioni Premium.

Modalità di Gioco
Il gioco offre varie modalità sia in single player che multi,  in modo da permettere ai player di confrontarsi a propria scelta sia con altri giocatori sia con le sole AI, benchè in quest’ultimo caso riceveranno premi inferiori. Gli eventi vengono suddivisi principalmente tra Corse ed Inseguimenti; nella prima categoria rientrano Sprint e Circuiti, mentre nella seconda rientrano “Pursuit Outrun”, in cui si dovrà semplicemente scappare dalla polizia, e “Team Escape”, in cui dovrete insieme ad altri player sfuggire alla polizia entro un tempo limite. Per poter accedere ad una gara, o evento, il racer dovrà raggiungere il luogo di partenza indicato sulla mappa (o teletrasportarsi se vuole risparmiare tempo), e selezionare la modalità di partecipazione se possibile (Single/Multiplayer). Alcuni eventi hanno dei requisiti d’ingresso, tra cui il livello del racer, il livello dell’auto o il livello di ricercato.

Source: EAAuto e Customizzazioni
“Need for Speed:World” vanta un parco auto costituito da più di 130 veicoli da tutto il mondo, suddivisi tra le tre macrocategorie già conosciute ai player della serie: Tuners, Muscle Cars ed Exotics. Le auto possono essere ottenute a seconda dei modelli o mediante i crediti di gioco guadagnati dalle corse o mediante gli SpeedBoost, i crediti premium; in quest’ultimo caso il player può o acquistare o affittare l’auto per un periodo limitato di tempo dopo la quale non potrà più guidarla se non affittandola nuovamente o acquistandola a titolo definitivo.

Le auto, a seconda delle proprie performance, vengono assegnate ad una delle sei classi prestazionali che vanno dalla “E” alla “A” al salire delle prestazioni, raggiungendo infine la classe più alta nota come “S”. Il veicolo non è relegato alla classe a cui appartiene quando viene acquistato, ma man mano, con vari upgrade alla meccanica, potranno salire di classe fino al raggiungimento della massima, quindi un’auto comprata inizialmente in classe “E” potrà essere resa un’auto di classe “S”.

La customizzazione del veicolo può essere suddivisa in upgrade meccanici ed upgrade estetici. Gli upgrade meccanici ci permetteranno di aumentare le prestazioni (velocità max, accelerazione ed handling) della nostra auto intervenendo su parti meccaniche quali motore, cambio, turbo etc, scegliendo i componenti tra vari livelli (street, race, pro, ultra) e vari produttori; a seconda del produttore lo stesso componente varierà in modo differente le prestazioni dell’auto per un coefficiente totale identico, sta a noi preferire l’aumento della statistica più adatta al nostro stile di guida. Dalla parte degli upgrade estitici troviamo i body kit, le vernici ed il sistema dei vynil simile a quello già presente su “Carbon”.

Community

Dal lato community il gioco, oltre a permetterci di sfidare altri player in carne ed ossa, ci offre un sistema di chat, una friend list ed i gruppi con cui affrontare gli eventi (concettualmente simili ad un “party” di WoW). Per i gruppi viene data anche la possibilità d’accedere ad un sistema di chat vocale in modo da potersi coordinare meglio esempio durante i Team Escape

Conclusioni
Consiglierei il gioco senza ombra di dubbi a tutti gli amanti di giochi automobilistici,  sopratutto a quegli appasionati di NFS un po annoiati nell’attesa del prossimo “Most Wanted” in uscita agli inizi di Novembre,  perchè “World” offre un’esperienza che differisce da tutti gli altri titoli della rimanendo al contempo simile nel gameplay. Vi rimando alle prossime settimane per approfondimenti su vari aspetti del gioco che non ho affrontato in questo articolo e per news aggiornate dallo street racing MMO della EA.

Info

  • Titolo: Need For Speed: World
  • Sviluppatore: Electronic Arts
  • Sito Ufficiale: https://world.needforspeed.com/
  • Requisiti Minimi:
    • Windows Xp: Pentium4HT @2.4GHz, 1GB RAM, Nvidia GT230 o ATI HD2000 oppure Intel HD2000/3000
    • Windows Vista/7: Intel Core2Duo @1.8GHz, 1.5GB RAM, Nvidia GT230 o ATI HD2000 oppure Intel HD2000/3000

Fonte Immagini: Need for Speed: World official Site, Electronic Arts NFS:W page

About the_minimizer

Sviluppatore web 28enne, con una passione per il PC Gaming iniziata nei primi anni 90 su un Commodore PC1 ed evolutasi man mano con la tecnologia a sua disposizione, oggi player di World of Warcraft e Diablo III con qualche scappatella su simulatori automobilistici
Questo articolo è stato postato in Review, Simulatori e taggato come , , , . Salva nei preferiti il permalink.